lunedì 11 agosto 2008

“Corpi caldi e bagnati” (dal “Quarto Sgambetto”, 1990-91)


SCENA 1: UOMO 1, UOMO 2

(Rumore sottile di vapori. I due parlino con fatica e lentezza)
UOMO 1 (dopo avere sbuffato) Caldo, eh?
UOMO 2 Accidenti… Quanti gradi saranno?
UOMO 1 Cinquanta, sessanta… ma non è tanto la temperatura… è il vapore che è insopportabile.
UOMO 2 Oh, io lo sopporto benissimo. Adoro il bagno turco, soprattutto quando è promiscuo.
UOMO 1 Già. Eh, eh, eh!
UOMO 2 Chissà se oggi si farà vedere qualche bella sventola.
UOMO 1 Speriamo! Un paio di settimane fa, sono arrivate qui due tedesche sui vent’anni. Oh, l’hanno fatto completamente nude!
UOMO 2 Eh, accidenti… Con le italiane non capita, vero?
UOMO 1 No, no. Inutile, è una questione di civiltà, di cultura…
UOMO 2 Verissimo.
UOMO 1 Avrebbe dovuto vedere che chiappe!
UOMO 2 Accidenti! Eh, le tedesche…
UOMO 1 E che tette!
UOMO 2 Eh, sì, è proprio una questione di cultura, di civiltà…
UOMO 1 E lo sapeva che le tedesche non si depilano le gambe?
UOMO 2 D’altra parte, bionde come sono…
UOMO 1 Be’, ma voglio dire…
UOMO 2 E quando sono bionde, sono bionde dappertutto, giusto?
UOMO 1 Come? sì, sì…
UOMO 2 Appunto, appunto. È una questione di civiltà. Le italiane, invece…
UOMO 1 Uh, le indigene! È già tanto se si tolgono l’accappatoio. e se ne restano lì, in costume intero, tutte impettite come a un esame, con le gambe strette…
UOMO 2 Per carità… E si depilano pure…
UOMO 1 E guai se le guardi! Ma dico io, non posso neanche guardare negli occhi una bella ragazza, se voglio?
UOMO 2 Negli occhi, eh?
UOMO 1 Comunque, le dicevo delle italiane… Io ci ho provato a dirglielo mille volte, alle donne che vengono qui a farsi un bagno turco o una sauna, che fa male tenere addosso il costume, che la pelle ne soffre… Ma quelle mi guardano come se fossi un maniaco. E allora, fate un po’ come volete!
UOMO 2 È tutta una questione di educazione…
UOMO 1 Di civiltà…
UOMO 2 Certo, di civiltà, di cultura…
UOMO 1 Ma io, caro signore, me ne frego! Sto nudo, e non mi vergogno.
UOMO 2 Bravo! Siamo o non siamo nel ventesimo secolo?
UOMO 1 Appunto, appunto. Se le signorine vogliono guardare me, mica mi offendo, anzi!
UOMO 2 Anzi, magari un po’ le fa pure piacere…
UOMO 1 Be’, lei mi capisce…
UOMO 2 Sono assolutamente solidale con lei. Ma…
UOMO 1 Ho sentito un rumore. È entrato qualcuno?
UOMO 2 Sì, pare di sì.
(La DONNA 1 tossisce in lontananza)
UOMO 1, UOMO 2 (all’unisono) È femmina!

Nessun commento: