venerdì 14 dicembre 2012

Interviste sulla poesia

Si parlava di poesia, durante certe recenti lezioni di italiano nella mia seconda liceo di quest'anno. Dalla classe sono emerse diverse curiosità su un linguaggio che, il più delle volte, per effetto di programmi e scelte didattiche, a scuola sembra relegato nel passato, ancorato a momenti storici e culturali di altri secoli. Si sono quasi sorpresi, i miei alunni, nello scoprire che si scrive ancora poesia, che esistono ancora i poeti, che godono di buona salute anzi. Da questa sorpresa (loro, e mia di fronte alla loro) sono nate le seguenti domande, che ho inviato ad alcuni amici poeti. 

1 - Come ci si sente a essere un poeta oggi?
2 - Che cosa può dire e dare la poesia oggi?
3 - Che cosa non è la poesia oggi?
4 - In che rapporto ti poni con la tradizione poetica che ti ha preceduto?
5 - Come e quando ti sei accostato alla poesia?
6 - Da dove nasce la scrittura poetica? Cos’è l’ispirazione poetica?
Il primo a rispondere è Fabio Ciriachi. Ospiterò con grande piacere le sue risposte in un prossimo post. Bene, si parte.

Nessun commento: