martedì 8 gennaio 2013

"A gran giornate" su Paperstreet

Giacomo Lamborizio, che già aveva presentato Rapsodia su un solo tema sulle pagine di  Paperstreet (http://www.paperstreet.it/)bella rivista online diretta da Lucio Laugelli, è tornato a occuparsi di un mio romanzo. Si legge tra le altre cose nella sua acuta recensione: "L’attenzione alla ricerca stilistica, la voglia di non assoggettarsi alla tirannia della scena e delle trame lineari, il dialogo con tradizioni gloriose e con il modernismo mai interrotto caratterizzano anche questa nuova prova di Morandini, A gran giornate. Evoco il modernismo proprio perché i suoi romanzi appaiono in dialogo diretto con la grande tradizione sperimentale di inizio Novecento, in cui il romanzo si è riaperto alle possibilità del suo farsi. Ecco che ci troviamo di fronte quindi a una serie di avventure surreali e picaresche e incontriamo personaggi estremamente romanzeschi –intendendo che ci sono cose che solo il romanzo può dire, come scriveva Broch –, outsiders stralunati e ossessionati." 
E così conclude Lamborizio: "Il romanzo, parafrasando Kundera, indaga una porzione sconosciuta di esistenza. Leggere A gran giornate ci aiuta a visitare un campo insolito e laterale delle umane possibilità, in tal senso è lettura consigliabile e preziosa."
La recensione integrale si può leggere qui: http://www.paperstreet.it/cs/leggi/2291-A_gran_giornate_–_Claudio_Morandini.html.

Nessun commento: