sabato 30 aprile 2016

"Neve, cane, piede" su Articolo 33

Sul numero di aprile della rivista “Articolo 33″, pubblicata da Edizioni Conoscenza e di imminente uscita, Marco Fioramanti recensisce Neve, cane, piede.
Scrive tra l'altro Marco Fioramanti: «Ci sarebbero, in realtà, tutti gli ingre­dienti di un giallo o di un noir, ma non è questo, nonostante l’aura di mistero sempre presente, il colore che avvolge e anima l’ultimo piacere alla scrittura di Claudio Morandini. È il bianco l’unico colore di riferimento che acquista e mantiene viva una permeante forza evocativa nella dimensione mitico-fa­volistica del romanzo.
Neve, Cane, Piede è il titolo, secco e didascalico, di questo romanzo breve, ambientato in una vallata alpina. Titolo che rivela subito al lettore i tratti perti­nenti degli accadimenti, ognuno dei quali si avvale della propria, intima, sinestesia comunicativa. Come quei colpi improvvisi, di notte, alla porta di Adelmo Farandola. È la Neve che bussa, lo spesso strato di neve che avvolge tutta la baita e la nasconde al sole fino a renderla un semplice rilievo sulla super­ficie. È la neve che chiede di entrare. Adelmo Farandola si sveglia a quei col­pi. […] Ma quei colpi sono così vaghi e lontani che non sa se li ha sentiti sul serio o li ha sognati, e non sa nemme­no se ora è sveglio sul serio o sta so­gnando di essere sveglio

Nessun commento: