mercoledì 17 febbraio 2016

"Neve, cane, piede" sul Messaggero

«Se siete innamorati della fantasia e se pensate che la parola sia il più importante potere in vostro possesso non potete non leggere l’ultimo romanzo di Claudio Morandini, Neve, Cane, Piede, Exòrma edizioni» ha scritto ieri su Il Messaggero.it Diodato Pirone. E ancora: «L'estrema semplicità della trama e il limitatissimo numero dei “personaggi” narrati invece di costituirne un limite ne diventano la forza. Perché la descrizione del rapporto di Adelmo con la natura e i suoi stralunati e bellissimi dialoghi con gli animali diventano un trampolino per parlare di certi percorsi umani».

Nessun commento: