sabato 28 luglio 2012

"A gran giornate": l'opinione di Giorgio Vigna

Mi ha scritto tra le altre cose l'amico Giorgio Vigna a proposito di "A gran giornate": 
Quello che ho trovato leggendoti - risate, inquietudine, frasi da sottolineare, curiosità per la vicenda, personaggi memorabili, più livelli di lettura e uno di quei finali che ti fa chiudere il libro con un sorriso soddisfatto e meditabondo - è ciò che io chiamo letteratura.

Nessun commento: