venerdì 1 novembre 2013

LABirinti, alcune foto

Il 25 ottobre ero a Torino, all'Open 011, ospite del LABirinti Festival organizzato dagli amici di Cooperativa Letteraria. Nel pomeriggio ho avuto il piacere il presentare il saggio di Massimiliano Borelli, "Prose dal dissesto" (Mucchi, 2013), dedicato al tema della narrativa sperimentale dei primi anni sessanta (ne abbiamo già parlato più volte). Ecco un paio di foto dell'incontro.
 Subito dopo ho conversato con Giuseppe Giglio, autore de "I piaceri della conversazione" (Sciascia, 2010), a proposito della letteratura come tessitura di una rete fitta e feconda di rimandi, contatti, incontri (come dialogo, appunto, tra lettore, autore, critico, al di là delle epoche, tra passato presente e futuro). In un certo senso, Giglio e io abbiamo lasciato che il suo saggio e il mio "A gran giornate" conversassero alla ricerca (non difficile) di affinità e assonanze.

Nessun commento: