giovedì 15 luglio 2010

"Rapsodia su un solo tema": la recensione su "Pulp"



Sul numero 86 (luglio-agosto) di "Pulp" compare una bella recensione del mio "Rapsodia" firmata da Umberto Rossi.
Rossi parla, a proposito dei personaggi, di "un immenso amore per la musica contemporanea, quella che, purtroppo, non ascolta quasi nessuno". E prosegue: "Morandini invece quella musica la conosce bene, e si sente da come ne parla e da come fa rivivere l’ambiente dei grani musicisti russi del ‘900, mescolando i veri artisti (...) con quelli evocati dalla sua immaginazione – che, va detto, è quella di un romanziere storico di razza. Che oltre tutto ha dalla sua una lingua curata, che mai cede alla tentazione di strafare.
Il risultato è un romanzo che ho finito in una giornata; non capita spesso. Un romanzo che costruisce sapientemente tensione e curiosità e sentore di segreti non rivelati".

Ecco. L'invito è naturalmente quello di procurarsi il numero di "Pulp" in edicola e di gustarselo tutto, dalla prima all'ultima pagina. Umberto Rossi firma tra l'altro anche un'intervista a Michele Mari, documentatissima e incalzante, su "Rosso Floyd".

Nessun commento: